Piscina e Acqua: Evitare gli sprechi

Ufficio marketing e comunicazione SCP Italy Busatta Piscine


ACQUA_Evitare sprechi_BLOG

Se hai la fortuna di possedere una piscina privata, è utile applicare alcuni accorgimenti che riducono gli sprechi, risparmiando. Partiamo dall’acqua.

Mantieni l’acqua “in forma”

  • Tratta l’acqua della piscina correttamente con adeguati processi di disinfezione.  Come sai l’acqua oltre ad essere filtrata  deve essere sottoposta ad un trattamento chimico che la disinfetti; controlla dunque con regolarità la concentrazione del cloro e il grado di acidità dell’acqua ( pH). Un’ottima soluzione è la centralina automatica che controllerà ciclicamente l’acqua ed il dosaggio dei prodotti chimici, liberandoti dall’incombenza e per la tua totale tranquillità.
  • Prima di coprire la piscina alla fine della stagione, pulisci per bene le sue parti, aiuterà l’acqua a mantenersi in forma per la prossima stagione, quindi: elimina ogni detrito presente sulla superficie; con il pulitore automatico pulisci pareti e fondo della vasca; dunque pulire i cestelli degli skimmers e il cestello del pre-filtro; se il sistema di filtrazione è a sabbia pulisci i filtri con un contro lavaggio e se a cartucce, la pulizia della cartuccia è fatta manualmente, con un getto d’acqua a pressione, dopo averla rimossa dal filtro.

 Contrasta l’evaporazione.

L’acqua evapora, e l’evaporazione è tanto più consistente quando la temperatura è più elevata; si calcola che all’incirca in una settimana possono evaporare fino a 2,5 centimetri d’acqua della piscina, ovvero, in termini di volume, fino a ben 1.000-4.000 litri al mese!  La soluzione è semplice.

  • Nel periodo di utilizzo basta dotare la piscina con una copertura isotermica; leggera e resistente, grazie all’avvolgitelo telescopico manuale, la copertura estiva è velocemente avvolta o riposizionata. La copertura isolerà l’acqua, che non evapora e si manterrà calda, specie se dotata di un sistema di riscaldamento.
  • Anche nelle piscine interne la copertura è indispensabile riducendo l’evaporazione e proteggendo l’ambiente dai danni dell’umidità, oltre a limitare la dispersione energetica, specialmente se la piscina non è utilizzata tutto l’anno. Il mercato offre soluzioni manuali e meccaniche di facile e immediato utilizzo, tra quelle più tecnologicamente sofisticate, la copertura a tapparella.
  • Nel progettare la piscina, proteggila con interventi architettonici o progettuali come siepi e paratie, che limitino l’azione del vento. Il vento è uno delle cause dell’evaporazione dell’acqua. Ma attenzione, se prediligi le siepi evita foglie piccole o aghi che “sporcano” l’acqua e rischiano di intasare i filtri di pulizia, prediligendo quelle di media altezza con un grande fogliame e il cui bulbo sopravvive d’inverno, ripresentandosi in primavera.

Se sei interessato alla copertura per la tua piscina, per avere informazioni su come progettare il verde attorno alla tua piscina, e per tutte le attività di manutenzione, apertura e chiusura,  puoi rivolgerti alla Rete di vendita Busatta Piscine: individua il concessionario più vicino a casa tua e contattatalo per un preventivo gratuito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *