La Piscina: Dove La Metto?

Ufficio marketing e comunicazione SCP Italy Busatta Piscine


la piscina dove la metto 2La scelta del luogo dove realizzare la piscina è fondamentale. Valuta attentamente considerando tutti gli aspetti possibili: desideri personali, vincoli di natura urbanistica, aspetti di carattere idrogeologico.

Innanzitutto ti suggeriamo di rivolgerti all’ufficio tecnico del comune di residenza che potrà fornire tutte le informazioni su eventuali impedimenti e norme da rispettare. Una volta chiarito che non esistono problematiche di alcun tipo, chiunque abbia a disposizione uno spazio adeguato potrà realizzare la propria piscina con tutti i confort per il relax, lo sport e il divertimento, restando comodamente nella propria residenza.

Potrai installare dunque la tua piscina in giardino, ma anche all’interno.

Se la scelta è quella più tradizionale del giardino

  • La piscina dovrebbe stare in una zona soleggiata ed al riparo da correnti d’aria, così da aiutare a mantenere l’acqua sempre ad una temperatura gradevole; il calore del sole ben “indirizzato” sulla vasca consentirà, infatti, di beneficiare di un innalzamento della temperatura dell’acqua fino a 5-6 gradi, un vantaggio per i bagnanti ed un vantaggio anche sotto il profilo del risparmio energetico.
  • Da non sottovalutare la privacy da garantire ai frequentatori, quindi privilegiare uno spazio più isolato o realizzare strutture di protezione.
  • Da valutare anche il fattore vento, la cui azione oltre ad inquinare la piscina con elementi esterni, ha un riflesso sull’evaporazione dell’acqua; a questo scopo è utile dotarsi anche durante la bella stagione di una copertura. Ne esistono di svariate tipologie e colori.
  • per quanto riguarda la vegetazione circostante, meglio evitare alberi ad alto fusto che potrebbero ombreggiare troppo la vasca e danneggiare potenzialmente la struttura stessa con le radici, e da piante con foglie caduche che potrebbero complicare le operazioni di pulizia. Anche in questo caso comunque la copertura è un’ottima soluzione per proteggere l’acqua.
  • Evitare che l’erba circondi la piscina quindi installare pavimentazione e bordo; i materiali a disposizione sono moltissimi e c’è solo l’imbarazzo della scelta. Meglio privilegiare la pietra ricostruita antiscivolo e atermica.

Se la piscina è indoor

La piscina tra le pareti della propria casa è una scelta che permette di goderne 365 giorni l’anno, ma sempre valutando e applicando -rispetto ad una piscina in giardino- opportuni accorgimenti strutturali e tecnici, come anche l’esigenza di un adeguato sistema di riscaldamento, deumidificazione ed illuminazione. Una piscina interna è una scelta di stile e diventerà il cuore della tua casa, della famiglia e degli amici.

Nella piscina indoor è fondamentale un microclima salubre con un tasso di umidità compreso tra il 60% e il 70%: un livello inferiore al 50% favorisce, infatti, l’evaporazione dell’acqua, e in particolare quella che si deposita sulla pelle dei bagnati, che nell’uscire dalla piscina proveranno la spiacevole sensazione di freddo. Se invece è superiore all’80% la condensa può appannare i vetri e corrodere le parti metalliche creando spiacevoli inconvenienti come muffe su muri e soffitti. Il locale che ospita la piscina deve essere studiato dunque con i dovuti accorgimenti strutturali, tra questi dovrebbe prevedere serramenti a taglio termico, con doppi vetri isolanti a tenuta stagna, e soprattutto dotato di un buon deumidificatore. Il concessionario Busatta Piscine saprà consigliarti con soluzioni tra le più compatte e silenziose, da installare nel locale piscina o, se disponibile, in un locale tecnico adiacente e adatto alle dimensioni della vasca; valutando il tipo di frequentazione, la presenza di impianti accessori e quanto altro necessario affinché il processo di deumidificazione possa svolgersi con efficienza.

  • Per godere della piscina coperta è importante mantenere la temperatura dell’acqua simile a quella dell’aria, dunque, non potendo beneficiare appieno del calore del sole, è indispensabile il sistema di riscaldamento. Tra le soluzioni per riscaldare l’acqua, le pompe di calore, che offrono il vantaggio di un rendimento elevato ma con un notevole risparmio energetico. Oggi la moderna tecnologia offre prodotti resistenti all’esposizione prolungata agli agenti corrosivi, come l’acqua salata (elettrolisi) o il cloro concentrato; dal funzionamento silenzioso; e grazie a pannelli di comando elettronici ergonomici sono facili da utilizzare, permettendo di regolare in tempo reale i parametri di funzionamento.
  • Per ovviare al problema dell’eccesso di ’umidità come quello della perdita di calore, ti suggeriamo di prevedere inoltre una copertura automatica. Coprire la piscina quando non utilizzata, permette di contenere la temperatura dell’aria entro limiti accettabili, contribuendo anche a notevoli risparmi energetici.
  • L’ambiente piscina indoor necessita particolarmente di luce quindi nella sua progettazione è fondamentale prevedere un buon apporto di luce naturale; si aggiunge un adeguato sistema di illuminazione artificiale dentro e fuori la vasca. La scelta è vasta: fari incassati nelle pareti delle vasche, bianchi o colorati, e tra le soluzioni più innovative in termini  di resa e di risparmio energetico le lampade a led nella variante bianchi e multicolori anche attivabili con telecomando.  E luce sia anche per le scale sommerse e con zampilli colorati lungo il perimetro della piscina.

Ti suggeriamo di fare affidamento su personale specializzato. I concessionari Busatta Piscine sono a disposizione per valutare la situazione fornendoti una soluzione adeguata ed il necessario supporto tecnico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *