layer slider layer slider

FAQ

Quali sono i costi di gestione di una piscina?

I costi di gestione di una piscina sono legati ad una serie di parametri.
Vi sono quelli dell’acqua prelevata dall’acquedotto per riempire la vasca, il cui costo varia da zona a zona e per cui è necessario verificare presso il proprio acquedotto; quelli del consumo energetico legato alla grandezza dell’impianto di filtrazione, e in minima parte agli eventuali fari subacquei presenti in vasca. Al crescere delle dimensioni della vasca corrisponde un adeguato impianto di filtrazione. Facendo un esempio ipotetico: Se la pompa dell’impianto di filtrazione è funzionante per almeno 14 ore al giorno per garantire la corretta disinfezione dell’acqua anche in assenza di bagnanti, e sapendo quanti Kw assorbe la pompa in un’ora,  utilizzandola per 14 ore si ottiene il consumo giornaliero e conseguentemente il suo costo. Si aggiunge il consumo di prodotti chimici (i parametri dell’acqua da tener conto sono il pH e il cloro). Costo e quantità dei prodotti chimici dipendono dal numero dei bagnanti, dal tipo di acqua fornita dall’acquedotto e dalla quantità di acqua presente in vasca. Una buona soluzione per ridurre i costi è ad esempio la copertura: riduce l'evaporazione; riduce la quantità d'energia necessaria per riscaldare e filtrare l'acqua della piscina; riduce il consumo di prodotti chimici per il mantenimento dell’acqua, essendo protetta dalla copertura quando non utilizzata; aumenta l’assorbimento d’energia derivante dall’apporto gratuito fornito dall’energia solare.
 

Indietro